Mangiacotti nuovo segretario Fials di Foggia: “Ora potenziamo nostra presenza in strutture sanitarie”

Il sindacalista: “Primo sindacato nell’ospedale di San Pio e ora deve cambiare passo e decollare anche nel resto della provincia di Foggia”

È Giuseppe Mangiacotti il nuovo segretario provinciale del sindacato Fiasl. La segreteria provinciale sarà composta, inoltre da Franco Sepalone, Luigi Lamatrice, Antonio Bruno, Gaetano Consalvo, Nicola Sannicandro, Antonio D’Alfonso, Berardino Totaro e Assunta Santasiero. Il nuovo consiglio direttivo è composto da: Antonio Mele, Antonio Scisco, Antonio Albanese, Aldo Sciscolo, Fabrizio Palmieri, Antonio Fania, Giuseppe Riontino, Michele Squeo, Michele Carriera, Angela Romano, Antonio D’Apolito, Matteo Di Cosimo e Davide Gorgoglione.

“La Fials – dichiara Mangiacotti – è il primo sindacato nell’ospedale di San Pio e ora deve cambiare passo e decollare anche nel resto della provincia di Foggia. Sarà nostra premura porre le basi per questa espansione, attraverso la crescita della politica sindacale soprattutto nella capacità di ascolto e risoluzione delle esigenze e problematiche dei lavoratori. Allo stesso modo, bisognerà riaprire e implementare i rapporti e il dialogo con la dirigenza Asl, gli Ospedali Riuniti, Casa Sollievo della Sofferenza, Universo Salute Don uva, Sanitaservice e tutte le strutture in cui siamo presenti come sindacato”.

Proprio a ridosso del congresso di oggi, due componenti del sindacato, Michele Cappucci e Giuseppe Biccarino, erano entrati in polemica con i vertici, per via della “imparzialità nelle scelte degli organi di vertice regionali e nazionali” e per “la perdita di iscritti in alcune aziende”. “Per questo – hanno scritto in una missiva -, abbiamo formalizzato la nostra disdetta”. Secca la replica del neo segretario: “Queste persone che nulla hanno a vedere con il buon nome del sindacato, non hanno mai accettato il confronto e, anzi, hanno dimostrato in più occasioni di aderire alle idee di altri sindacati, per questo – conclude – sono stati defenestrati”.