Violenza sessuale su una minorenne disabile, l’orco arrestato nella stazione di Foggia

In manette un cittadino rumeno di 42 anni, residente in Capitanata. Risultava latitante

Gli agenti della Sezione Polizia Ferroviaria di Foggia, nel corso di servizi di prevenzione e contrasto a fenomeni illegali predisposti nell’ambito della Scalo ferroviario di Foggia, hanno notato una persona, nel bar di stazione, che alla loro vista ha cercato di allontanarsi repentinamente. 

L’atteggiamento non è sfuggito ai poliziotti che subito lo hanno fermato, sottoponendolo a controllo. L’uomo, un cittadino rumeno di 42 anni, residente nella provincia di Foggia, dall’interrogazione della Banca dati delle Forze di Polizia risultava da catturare perché colpito da un ordine di custodia cautelare in carcere, emesso nel mese di marzo scorso dal giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Foggia, in quanto imputato per il delitto di violenza sessuale, aggravato dalla circostanza che il reato, avvenuto nel mese di agosto 2018 in un paese in agro di Foggia, era stato commesso nei confronti di una ragazza minore in condizioni di inferiorità psichica.

Al termine dell’attività, l’uomo è stato condotto presso la Casa Circondariale di Foggia a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/immediatonet



In questo articolo: