“Attacco d’arte” a Foggia, installazioni in via Fuiani 61 sul palazzo pericolante

Tocchi d’artista sulla facciata del rudere di Palazzo Longo grazie a “Spazio55/ArteContemporanea”

Sono apparse nel pomeriggio di venerdì 22 marzo, sulla facciata del rudere di Palazzo Longo (già clinica De Troia)  a Foggia, in via Fuiani 61, alcune installazioni artistiche. Si tratta dell’intervento di arte urbana di alcuni artisti del gruppo “Spazio55/ArteContemporanea”. 

“Cosa accade quando le architetture fisiche, sociali, culturali, morali crollano?” È da questo interrogativo che muove la performance di questi artisti. Essi aprono idealmente un cantiere creativo sulle rovine di una architettura in abbandono. Uno spazio precario dove l’arte provocatoriamente si rifugia e al contempo rischia uno stato di insicurezza. L’Arte dichiara la sua instabilità alla pari della struttura che l’accoglie. Un gesto che seduce e al contempo mette a disagio. Quando le architetture fisiche, sociali, culturali, morali crollano l’Arte si fa riluttante. Gli artisti non sono disposti a cedere davanti all’incombere dell’abbandono, del potere cieco e sordo, del luogo comune , delle mode dominanti. 

“Attacco d’Arte Urbana” artisti di “Spazio55 Arte Contemporanea” – Facciata Palazzo Longo, Via Fuiani 61 – dal 22 marzo 2019 fino alla consunzione.



In questo articolo: