“Questo è il mio numero vorrei conoscerti”, bigliettino galante incastra rapinatore foggiano delle Poste

Un attacco di romanticismo, proprio nel giorno di San Valentino, che ha preceduto il colpo da 4 mila euro perpetrato poco dopo l’approccio con la ragazza vista al bar

“Questo è il mio numero. Pasquale. Sei bella vorrei conoscerti”. È stato questo bigliettino, lasciato sul tovagliolo di un bar nel centro di Acqui Terme un paio di ore prima di andare a rapinare l’ufficio postale della città, che ha permesso ai carabinieri di inchiodare il malvivente che pensava di averla fatta franca.

Un attacco di romanticismo, secondo quanto riportato da La Stampa, proprio nel giorno di San Valentino, che ha preceduto il colpo da 4 mila euro perpetrato poco dopo l’approccio con la ragazza vista al bar. I carabinieri della Compagnia di Acqui sono risaliti alla sua posizione attraverso le videocamere di sorveglianza per le strade della città che hanno immortalato gli spostamenti di Pasquale Tullo, 41 anni, originario di Foggia, ma residente a Torino. Ma è stato il bigliettino con il numero di telefono a permettere di incrociare i dati e risalire alla sua identità, raggiungendolo alla stazione di Alessandria, dove i militari lo hanno arrestato.