“I Care”, a Troia il ricordo di Federica Ventura. Storie e raccolta fondi per donne vittime di violenza

L’associazione “Insieme per…” ricorderà la donna e insegnante vittima di femminicidio con l’obiettivo di educare le giovani generazioni all’uguaglianza di genere e al superamento di stereotipi. Proprio nei giorni scorsi è stato indetto un premio nella memoria della giovane

Vi sono temi troppo importanti, verso cui l’attenzione non può essere rivolta solo una volta all’anno, ancora di più se questi riguardano cause e obiettivi comuni da tener sempre presenti e promuovere: è il caso del rispetto delle donne e della lotta alla violenza contro di esse.

Con un evento speciale chiamato “Il valore di una donna è un tesoro da incorniciare”, nella giornata internazionale della donna dell’ 8 marzo 2019, si terrà a partire dalle ore 20 un aperitivo sociale presso il circolo culturale “Da Pizz’ Fort” in Via Penta a Troia: questa sarà l’occasione per ascoltare testimonianze e letture, assistere a performances teatrali e interventi incentrati su storie ed esperienze di donne conosciute e non, provenienti da diverse estrazioni e parti del mondo; saranno proiettate inoltre delle video interviste doppie con la partecipazione di tutta la cittadinanza. A seguire alle 22 è previsto poi un concerto live della band de “I Portagalli” con dj set finale di Alessio Rutigliano.

Lo scorso dicembre, per la IX edizione, le ragazze e i ragazzi di “I CARE” si sono impegnati con passione nel ricordo di Mario Beccia e Angelo Ricchetti, raccogliendo fondi a favore del progetto “New Hope” di Caserta. Con il contributo di tutta la comunità si è riusciti a raggiungere la cifra di 1010 euro, la quale è stata utile a sostenere le attività della cooperativa sociale campana che con un laboratorio tessile aiuta il reinserimento e la formazione lavorativa di giovani donne in passato vittime della tratta della prostituzione. Ed è proprio seguendo questa iniziativa, che negli scorsi anni ha supportato altre realtà di diverso tipo come Amnesty International, Emergency, Medici Senza Frontiere, le Missionarie Comboniane e Caritas Diocesana, Fratelli della Stazione e Pietra di Scarto, si vuole mettere al centro ulteriormente la sensibilizzazione per il contrasto a qualsiasi forma di disparità di genere.

L’intera manifestazione, proseguendo con lo spirito di collaborazione e aggregazione che contraddistingue il gruppo di giovani volontari dall’inizio, è nata con la partecipazione attiva del gestore del luogo in cui si svolgerà e soprattutto con l’adesione dell’Associazione “insieme per…”. Durante la serata infatti saranno raccolti fondi che verranno devoluti agli scopi che porta avanti la stessa: da gennaio 2019, nel ricordo di Federica Ventura donna e insegnante vittima di femminicidio, ha l’obiettivo di educare le giovani generazioni all’uguaglianza di genere e al superamento di stereotipi ancora purtroppo diffusi; in questi giorni ha indetto un premio contest in sua memoria, patrocinato dall’Università di Foggia, rivolto proprio alla scuole dell’infanzia del Comune di Troia.

In questi momenti ci sarà quindi l’opportunità di riflettere insieme, nel segno della solidarietà e della socialità, incontrandosi nelle differenze come valori da riconoscere, sostenendo in tutti gli ambiti di vita e a tutte le età le stesse condizioni tra i generi, rifiutando qualsiasi discriminazione e forme di violenza verbale e fisica, gravemente presenti negli ambienti di lavoro, così come in quelli domestici e quotidiani. Ancora una volta non si può far finta di nulla e per questo ci saremo con entusiasmo attraverso il nostro “I CARE”.