Gruppo di bulle semina terrore tra le ragazzine foggiane, genitori allarmati. Al vaglio immagini telecamere

Episodi di violenza nel centro storico del capoluogo. Mamme spaventate per l’escalation di episodi di aggressione. Indagini in corso

Dopo i bulli, le bulle. È allarme tra i genitori delle preadolescenti foggiane. Ieri sera, stando a quanto denunciato da diverse mamme, un gruppo di bulle avrebbe avvicinato con una scusa coppie di bambine in centro storico per poi aggredirle verbalmente e fisicamente. La dinamica sembrerebbe essere stata sempre la stessa. Le giovani violente avrebbero agganciato le vittime chiedendo informazioni sul negozio di giocattoli “Marvin”, per poi passare alle vie di fatto. Sarebbero tre le bulle in azione, le quali avrebbero anche provato a rubare soldi e cellulare.

Una di loro aveva il braccio ingessato e minacciava di “spaccare la faccia” alle vittime. Le giovani avrebbero agito tra le ore 19 e le 23. L’arrivo dei genitori, allertati dalle ragazzine vittime di aggressione, ha scongiurato il peggio. Sul caso si stanno muovendo le forze dell’ordine. Gli investigatori stanno controllando i video delle telecamere di sorveglianza.

Non si placa l’ondata di episodi di bullismo in città. Solo poche settimane fa su l’Immediato avevamo riportato la denuncia del padre di un ragazzino pestato sull’isola pedonale insieme al suo amico da un branco di cinque ragazzini.