Sconti sulle prossime bollette telefoniche, ecco come farsi rimborsare

“L’Agcom, con quattro delibere pubblicate il 14 marzo 2018, ha ordinato a Tim, Vodafone, Wind Tre e Fastweb di restituire ai clienti di telefonia fissa (e dei pacchetti che la comprendono) i giorni di servizio sottratti per effetto della tariffazione a 28 giorni. Lo “sconto” si calcola a partire dal 23 giugno 2017, quando l’Agcom dichiarò l’obbligatorietà della bolletta mensile, e dovrà essere applicato nella prima fattura utile, quella di aprile”. A dichiararlo è Adoc Foggia che chiarisce il senso dei provvedimenti dell’Autorità: “se gli operatori telefonici non vogliono pagare i rimborsi ai clienti, allora scontino dai consumi della prossima fattura i giorni in più pagati dagli utenti. A questo proposito, va ricordato che, in seguito al ricorso delle compagnie, il Tar Lazio ha disposto la sospensione dei rimborsi. Il pronunciamento dovrebbe aversi entro novembre 2018”.
In sostanza, se, a titolo di esempio, nella bolletta di aprile, la somma dei giorni da scontare arrivi a 15, la fattura, invece di partire dal primo aprile al 30 aprile, dovrà scattare dal 16 aprile e arrivare al 15 maggio. Perché per via del sistema a 28 giorni, i clienti i primi 15 giorni di aprile li hanno già pagati.
Per info, orientamento e azioni di rivalsa ci si può rivolgere alla sede Adoc di Foggia (via Fiume 38-40/c) dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 18.





Change privacy settings