Happy Birthday Replay, la notte è sempre giovane per gli over 40. “Discomusic morta? Macché”

“Music in the air” hanno cantato e ballato i tanti orfani della disco a Foggia per l’Happy Birthday Replay e i 20 anni del Replay Club. Tre le formule scelte dall’esperto organizzatore Luca de Matteis, in arte Champagne, per il suo pubblico: il preserata, l’ingresso alle 23.30 con buffet e bella musica di accompagnamento col piano bar seducente e ammiccante e infine discoteca revival dopo la mezzanotte.

Clientela agée, soprattutto in prima serata per il buffet, ma con tanta voglia di divertirsi e di ricordare i tempi adrenalici delle notti anni Novanta ormai lontanissimi non solo per l’età, che avanza,  ma anche per il gusto e la mancanza di trasgressione che accompagna il tempo libero odierno. Alla consolle Danilo Rossetti e Macho con voice Peter dj e la bellissima Vanessa Calderisi al sax.

Enrico Tarolla e Luca De Matteis

De Matteis è consapevole dei tempi che cambiano. “In pista l’età media è 40-50 anni, ma i trentenni arrivano nella notte”. La discomusic è morta a Foggia come altrove? “Quando si organizza bene, la discoteca non tramonta mai, la gente ama sempre ballare. Forse siamo in queste condizioni perché è stata affidata a troppi incompetenti”, ha detto a l’Immediato mentre è impegnato nell’organizzazione della serata.

Con lui ad osservare il buon esito del ritmo e il divertimento del Replay anche colui che ha inventato la discoteca e la notte a Foggia, il grande Enrico Tarolla, in arte Enri Tarò.





Change privacy settings