Casa riposo Masselli, Pennacchia replica ai 5 Stelle: “Nessuna anomalia”

Nada Pennacchia

“Preciso agli organi di stampa e ai cittadini che le notizie circolate nei giorni scorsi e relative alla presunta “irregolarità” della mia nomina a commissario della Casa di Riposo “Concetta Masselli” di San Severo sono infondate”. Ad affermarlo Nada Pennacchia, in risposta ai consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle che hanno sollevato la questione a Bari. “La Casa di Riposo – continua – costituisce un punto di riferimento sociale, storico ed affettivo per la comunità di San Severo per tutte le attività legate alla cura dei nostri anziani, pertanto è pienamente giustificata “l’attenzione” riservata dai consiglieri regionali pentastellati. Tuttavia è alquanto sorprendente che, sino a questo momento, mai alcun organo amministrativo ovvero politico si sia interessato “costruttivamente” delle sorti della Casa di Riposo che, come è noto, è stata “commissariata” in quanto inadempiente al processo di trasformazione previsto dalla Legge Regionale Puglia n. 15/2004. Difatti la Regione Puglia, con Decreto del Presidente della giunta n.238 del 26-04-2016, ha sciolto il consiglio di amministrazione dell’Ipab ed ha nominato il Commissario straordinario nella mia persona al fine di ottemperare all’obbligo previsto dall’articolo 2 della legge regionale n.15/2004. Inoltre, detto provvedimento è stato ulteriormente prorogato, al fine di risolvere preliminarmente la “delicata” situazione economica e finanziaria in cui si trova l’Ipab. Di conseguenza, non sussiste all’attualità alcuna anomalia ovvero irregolarità in merito alla mia rappresentanza legale dell’Ipab”, la conclusione di Nada Pennacchia.