Tutti gli eventi autunnali in Puglia, ecco i progetti selezionati dalla Regione. Nuove occasioni per turisti

inpuglia365

Con Inpuglia365 l’autunno 2016 si arricchisce di nuove occasioni di attrazione per turisti e cittadini in Puglia. Dal 28 ottobre fino al 4 dicembre sono sei i weekend pieni di esperienze da vivere in tutte le aree di interesse turistico della Puglia, da Taranto che apre con la Spartan Race ed alcuni eventi collaterali, al Salento, dai Monti Dauni e Foggia alla Valle d’Itria, da Puglia Imperiale a Bari e la costa.
Sono 23 i progetti che coinvolgono 27 comuni selezionati e varati dalla Commissione interistituzionale, composta da rappresentanti di Pugliapromozione, del Dipartimento del Turismo e Cultura e della Comunicazione Istituzionale della Regione, per il bando di Inpuglia365, la call dell’Agenzia Regionale del Turismo che rappresenta un primo step verso l’obiettivo della destagionalizzazione, individuato come strategico dal Piano del turismo Puglia365. Dei 117 progetti arrivati, di cui 94 ammessi alla selezione (alcuni progetti sono stati esclusi perché presentati da privati o perché arrivati in ritardo), la Commissione ne ha selezionati 56 da fine ottobre a dicembre che sono stati presentati ieri in Regione, in una sala gremita di sindaci e assessori dei comuni interessati, dall’Assessore all’Industria Turistica e Culturale, Loredana Capone e dal Commissario di Pugliapromozione, Paolo Verri, presente anche il Responsabile del Piano Puglia365, Luca Scandale.

Dei progetti selezionati una prima tranche di 23 progetti riguarda i sei weekend d’autunno a partire dal 28 ottobre fino al 4 dicembre, finanziati con i 228 mila euro del bando, per una media di diecimila euro a progetto. Altri otto progetti per un totale di sedici comuni coinvolti, sono stati selezionati per il weekend Immacolata e San Nicola (6-8 Dicembre), dal titolo “Semplicemente Puglia – San Nicola e Puglia Immacolata #inpuglia365”, ed altri 26 progetti per un totale di 44 comuni per le iniziative pre-natalizie e natalizie (9-30 Dicembre), dal titolo “Semplicemente Puglia – 50 Borghi per il Natale 2016 #inpuglia365” Natale in Puglia. Questi ultimi attendono a breve la delibera regionale per un ulteriore nuovo finanziamento per il quale si è battuta strenuamente l’Assessore Capone. Tutte le iniziative usufruiranno inoltre di una campagna promozionale, ideata da Pugliapromozione, da ottobre a dicembre sui principali media, radio e social network. Per i Comuni i cui progetti non sono stati selezionati, perché non del tutto maturi per ottenere un finanziamento, è previsto inoltre un accompagnamento alla riprogettazione da parte di Pugliapromozione, con due giorni di formazione, che consentirà di tarare i progetti per la presentazione ai prossimi bandi.

Inauguriamo nuovi progetti per l’autunno in Puglia; e soprattutto portiamo avanti un nuovo metodo di lavoro, già sperimentato in questi mesi per la partecipazione al bando sugli attrattori culturali del Mibact, che è quello scelto per il Piano Puglia365: collaborare con i Comuni per progetti di qualità in grado di costruire una offerta coerente del patrimonio diffuso, luoghi d’arte, cultura e natura, della Puglia al di fuori della stagione estiva – ha affermato l’assessore all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia, Loredana Capone – La qualità della progettazione è un obiettivo strategico. Le nuove attività di fruizione turistica selezionate fanno parte di un progetto-pilota, volto a promuovere l’immagine della Puglia come luogo da vivere tutto l’anno e a favorire lo sviluppo di una domanda alternativa a quella balneare. Si tratta di un primo esperimento che prelude alla creazione di un calendario di eventi che si snoderà per appuntamenti annuali in tutta la Puglia in una programmazione che, a partire dal 2017, sarà triennale e quindi di più ampio respiro. La sfida è: quale sarà la ricaduta in termini turistici, economici e occupazionali? Questa parte pilota di Piano strategico sarà utile a testare il lavoro perché vogliamo contare su risorse più cospicue per i prossimi tre anni e dobbiamo progettare azioni che abbiano un impatto sui territori. Una certezza esiste: gli operatori turistici e i comuni possono contare sul supporto della Regione.

Ed è importante per esempio che anche i progetti di quei comuni che non sono stati selezionati per Inpuglia365 meritino un approfondimento con un piano di accompagnamento da parte di Pugliapromozione che consentirà di raggiungere la maturità dell’iniziativa in modo da partecipare alle prossime call”.
La comunicazione di tutte le attività finanziate con InPuglia365 sarà al centro di una campagna di comunicazione nazionale di Pugliapromozione che inizierà a fine ottobre e che ha lo scopo di associare la Puglia all’idea di short break per una vacanza inconsueta, completata da eventi e attività di animazione del sistema dei beni culturali regionali. La campagna sarà diffusa, oltre che attraverso emittenti radiofoniche, con due media partner, Rai e Radio Capital, anche su Facebook, Instagram, Youtube e Twitter; tutto il traffico on line sarà canalizzato, attraverso il posizionamento nei motori di ricerca come Google, sul portale istituzionale del turismo www.viaggiareinpuglia.it e sulla landing page di destagionalizzazione.

Abbiamo una abbondanza di progetti, di attenzione e di stimoli verso la Puglia, ed anche di orgoglio del territorio. Questo momento va messo a frutto per costruire un prodotto qualificato e organizzare al meglio un palinsesto per i prossimi tre anni. Giochiamo tutti la partita insieme – commenta il commissario di Pugliapromozione, Paolo Verri – Ho letto personalmente tutti i progetti: è stato un viaggio fra alcune eccellenze del territorio pugliese. Abbiamo costruito un palinsesto di questi mesi fino al sei gennaio avendo in mente il turista finale al quale ci rivolgiamo e tenendo conto anche delle varie realtà geografiche. Le prime sei settimane di autunno hanno per ogni week end una localizzazione principe, Taranto per il primo, Foggia per il secondo, la Valle d’Itria per il terzo week end, Bari e l’entroterra per il quarto, il Salento per il quinto week end e Puglia Imperiale per il sesto. Si è tenuto conto anche della concomitanza con altri eventi importanti già programmati, come per esempio la Spartan Race a Taranto o la quarta Conferenza Internazionale dei Borghi più Belli del Bacino del Mediterraneo a Cisternino. Altri otto progetti specifici sul tema Immacolata, per un totale di sedici comuni, sono stati selezionati per il week end a cavallo dell’otto dicembre, mentre una terza tornata di progetti riguarda il Natale per il quale non abbiamo selezionato nessun capoluogo, ma abbiamo privilegiato i borghi più piccoli per una Puglia diffusa: il messaggio per il turista è che dovunque vada a Natale trova in Puglia qualcosa di bello da vedere e da fare, come in estate. La nostra scelta di comunicazione, infine, così come quella di accompagnare con due giorni di formazione in Pugliapromozione i Comuni per i progetti che non sono stati selezionati, è quella di comunicare nel piano promozionale, anche i progetti che saranno portati avanti dai Comuni senza il contributo di Inpuglia365”.

GLI EVENTI IN PROVINCIA DI FOGGIA

4 – 5 – 6 novembre

Festa medievale nel Bosco Incoronata

Festa medievale nel parco dell’Incoronata, che i botanici ritengono “la più interessante testimonianza paesaggistica legata alla pastorizia in Puglia, un vero e proprio monumento vegetale alla transumanza”, meta anche del turismo religioso per la presenza del Santuario Madre di Dio Incoronata. Costumi, armi, attrezzature,mestieri e avvenimenti del Medioevo per una rievocazione storica nella natura.

Vieste, notte dei trabucchi

Itinerario a piedi o in macchina lungo i tre trabucchi storici, antiche macchine da pesca, sulla costa, a meno di un km da Vieste. Al trabucco di san Lorenzo (130 anni) vi aspetta un trabuccolante (mastro d’ascia che costruisce e fa pescare un trabucco) fra i più anziani ed una guida che vi racconterà l’incredibile storia dei trabucchi garganici; a Punta lunga vi spiegheranno la tecnica di costruzione e di pesca; a Molinella vivrete l’esperienza della pesca con gli argani e al termine il prodotto sarà preparato e degustato secondo le tradizioni locali.

Pietramontecorvino, fra i Borghi più belli d’Italia e bandiera arancione, ha in Terravecchia il suo bel nucleo medievale. Propone ai visitatori vino e castagne nel borgo, piatti e prodotti della tradizione locale come salumi, pasta fresca e Cauzune (ripieni di pasta di ceci e castagne), appuntamenti musicali con gruppi folkloristici e l’apertura straordinaria con visite guidate gratuite del Palazzo ducale e Museo archeologico, Torre normanna, Chiese e Torre campanara.

11 – 12 – 13 novembre

San Nicandro Garganico

La prima disfida delle contrade, un gioco fra contrade che coinvolgerà tutto il paese con prove di ispirazione medievale, festa medievale con sputafuoco, giocolieri e sbandieratori. Domenica passeggiata culturale naturalistica nel parco archeologico di Monte Delio con sosta in masseria per degustazioni di latticini conserve e pane locale, balli folkloristici e musica locale.