Foto “baciapiedi”, la pm lascia l’inchiesta “per riportare serenità”. Spuntano nuovi scatti

leonardo de cesare bacia piede pm

La foto del “baciapiedi” al magistrato ha scatenato la rabbia e l’indignazione dei parenti delle vittime del disastro ferroviario di Corato. E oggi, la pm Simona Merra che stava indagando sull’incidente, ha preferito mollare l’inchiesta. “Responsabilmente e per desiderio di riportare serenità attorno alla vicenda, la dottoressa Simona Merra, pur ribadendo la propria correttezza nella conduzione delle indagini, ha deciso di astenersi dall’ulteriore trattazione del procedimento”. A renderlo noto è il procuratore di Trani, Francesco Giannella, in relazione alle polemiche suscitate dalle foto che ritraggono la pm Serra in atteggiamenti confidenziali con il difensore di uno degli indagati del disastro ferroviario del luglio scorso in Puglia.

image

Intanto sono spuntate altre foto, risalenti all’estate del 2014 (il “baciapiede” è del 2013) con il magistrato Simona Merra e l’avvocato Leonardo De Cesare che nel Tribunale di Foggia riveste il ruolo di giudice onorario, in atteggiamenti intimi. Immagini pubblicate da Il Giornale che si aggiungono alla foto presente nell’esposto presente al Csm. Di fatto le foto hanno suscitato parecchi dubbi sull’inchiesta dato che il legale, l’avvocato De Cesare difende il capostazione Vito Piccarreta, indagato. Il tutto, inoltre, rientra in una più ampia indagine che sta interessando la magistratura tranese. In un esposto inviato al Csm si punta il dito sulla “scelta dei legali da parte degli indagati, forse pilotata dalla convinzione che taluni avvocati siano legati da rapporti di amicizia e frequentazione con alcuni pm”. Nel frattempo De Cesare ha fatto sapere di non voler lasciare il suo assistito bollando la vicenda delle foto come “una goliardata”.