Nuova era del Consorzio per la Bonifica, Regione più vicina con Di Gioia e Piemontese. Fissate le priorità

Con la prima riunione del nuovo Cda, stamattina è cominciata una nuova fase al Consorzio per la Bonifica della Capitanata. Al primo incontro operativo, erano presenti anche gli assessori regionali all’Agricoltura, Leonardo Di Gioia, e al Bilancio, Raffaele Piemontese. “La presenza e la vicinanza concreta della Regione Puglia, in questo momento importantissimo per la nostra agricoltura, è un segnale che salutiamo con grande apprezzamento”, ha dichiarato a margine della riunione Michele Ferrandino, coordinatore provinciale di Agrinsieme Foggia. “Il nostro coordinamento unisce CIA-Confederazione italiana agricoltori, Confagricoltura, Alleanza delle Cooperative del settore agroalimentare e Copagri. Tutti insieme – ha aggiunto Ferrandino – rinnoviamo il nostro augurio di buon lavoro al presidente del Consorzio di Bonifica per la Capitanata, Giuseppe De Filippo, e a tutti i componenti del Cda”. I segni distintivi sotto i quali comincia il mandato del nuovo Consiglio d’Amministrazione sono l’unità di intenti e l’indicazione chiara delle priorità. “E’ stato ribadito anche stamattina – ha spiegato il coordinatore di Agrinsieme – La priorità assoluta è l’acqua. Più risorse idriche per far crescere l’agricoltura e garantire le risorse necessarie agli agricoltori e alle industrie del settore: senza il necessario approvvigionamento, lungo tutto l’arco dell’anno, non è possibile pensare a un ulteriore sviluppo del comparto”. Agrinsieme, in completa coincidenza di visione strategica con il Consorzio di Bonifica e con i principali attori dello sviluppo di Capitanata, ha indicato alla Regione Puglia la necessità di recuperare il progetto Piano dei Limiti per la realizzazione di una nuova diga a valle del già esistente invaso di Occhito. Un punto sul quale sia Leonardo Di Gioia che Raffaele Piemontese si sono fatti portavoce della piena disponibilità, da parte della Regione Puglia, a valutare ed esperire ogni passo necessario.

IMG_20151116_095536Un’altra priorità è un piano straordinario di manutenzione e di pulizia del sistema di canalizzazione delle acque in tutta la Capitanata”, ha affermato Michele Ferrandino. “Si deve ripartire da qui. Sempre di acqua si tratta. L’acqua come risorsa imprescindibile per l’agricoltura, ma anche come elemento che caratterizza il nostro ambiente e fattore decisivo per il riassetto idrogeologico del territorio”. La prima riunione del nuovo Cda è stata importante, soprattutto perché ha acquisito la determinazione della Regione Puglia, manifestata dalla presenza e dagli impegni di Leonardo Di Gioia e Raffaele Piemontese, a sostenere gli indirizzi di sviluppo delineati dal Consorzio e dalle organizzazioni degli agricoltori. “Il Consorzio di Bonifica per la Capitanata, proprio nel momento in cui la quasi totalità degli altri consorzi pugliesi è stata commissariata, ha evidenziato una gestione virtuosa, e questo è stato riconosciuto sia dal presidente Michele Emiliano che dagli assessori regionali Di Gioia e Piemontese questa mattina. Il nuovo Cda è già al lavoro e avrà il sostegno convinto di Agrinsieme”, ha concluso Ferrandino.

“Il Consorzio per la bonifica di Capitanata è centrale per lo sviluppo socio economico della nostra provincia è uno dei presidi di maggiore importanza per il territorio, non solo per l’agricoltura ma anche per la difesa idrogeologica” di questo ne è convinto lo stesso Di Gioia riconoscendo la validità del modello del Consorzio di Capitanata: una solida struttura che riesce ad assolvere ai propri compiti istituzionali nonostante l’inadeguatezza delle risorse finanziarie erogate nel tempo”.

per stampa di gioia

L’assessore ha fatto sapere che nei prossimi giorni in ambito regionale saranno affrontate questioni riguardanti i Consorzi di bonifica e in questo ambito saranno responsabilizzate le organizzazioni professionali agricole, per ridurre l’asimmetria che esiste tra i Consorzi di bonifica del nord e del sud della Puglia. Nel reperimento delle risorse per far fronte alle difficoltà finanziarie dei Consorzi commissariati, ha assicurato il proprio impegno per garantire adeguate proporzionalità relativamente ai finanziamenti in favore del Consorzio di Capitanata a giusto ristoro delle attività svolte.

Di Gioia ha annunciato, inoltre, che l’amministrazione regionale ha intenzione di inserire nel Masterplan del governo Renzi, la manutenzione straordinaria di tutta la rete irrigua dei Consorzi di Bonifica. “Questa misura riguarda anche la difesa del suolo ed è direttamente connessa all’economia del territorio anche per i risvolti occupazionali”.

Secondo l’assessore regionale, “il Consorzio potrà offrire un servizio migliore agli agricoltori di Capitanata in un settore vitale come quello dell’irrigazione e della difesa idrogeologica e la Regione Puglia necessariamente dovrà fare la propria parte, compatibilmente con le disponibilità di bilancio”.