Orta Nova, ecco la Giunta Tarantino. Ma già emergono i primi scazzi nella maggioranza

Fumata bianca. A quasi due settimane di distanza dall’elezione, il neosindaco di Orta Nova Dino Tarantino scioglie la riserva e nomina i membri della Giunta comunale.

Tarantino e Moscarella

Fumata bianca. A quasi due settimane di distanza dall’elezione, il neosindaco di Orta Nova Dino Tarantino scioglie la riserva e nomina i membri della Giunta comunale, composta da numerose conferme e una inattesa sorpresa. Rosangela Giannatempo, forte del più elevato numero di preferenze da consigliera (ben 356 con la lista Udc), torna a sedere a Palazzo da Città come vicesindaco e assessore al Personale, mentre Giuseppe Moscarella, l’altro candidato sindaco del centrodestra, superata la querelle per l’assegnazione del simbolo di Forza Italia, presiederà il Consiglio comunale: per l’ex consigliere alla Provincia continua un ruolo da protagonista nella politica ortese, avendo ricoperto dal 1994 a oggi tre volte la poltrona da sindaco e una da consigliere all’opposizione.

Tra gli altri incarichi assessorili, è stata assegnata al commercialista Nicola Maffione (lista la Colomba) la delega al Bilancio e all’avvocato Antonio Attino (lista Tarantino Sindaco) quella alle Politiche ambientali. Mentre gli esterni Gerardo Gallo e Antonio Annicchiarico si occuperanno rispettivamente di Lavori pubblici e Servizi sociali. Smentita quindi la voce di un subentro nella maggioranza di Pasquale Ruscitto, per il quale era stata ipotizzata la veste di presidente del Consiglio. La sorpresa è rappresentata dalla scelta di Antonio Annicchiarico, da anni uomo di fiducia e alleato di Dino Tarantino nel combattere la presunta malagestione dell’ex sindaco di centrosinistra Iaia Calvio.

Tale decisione inizialmente aveva fatto storcere il naso ai consiglieri Damiano Colonna e Laura Spinelli della lista civica facente capo al sindaco, i quali chiedevano un secondo incarico assessorile oltre a quello assegnato ad Attino, “questioni affrontate nel normale dibattito politico, ma puntualmente rientrate” glissa Colonna in riferimento a un primo incontro svoltosi giovedì scorso dal quale sarebbero emersi alcuni attriti. A loro e ai restanti consiglieri saranno comunque assegnate delle deleghe; in virtù dell’assegnazione di compiti assessorili, subentrano nel consiglio comunale Antonio Vece al posto di Rosangela Giannatempo, Chiaffredo Ballatore in sostituzione di Antonio Attino e Lucia Lops per l’incarico assessorile affidato Nicola Maffione. Domenica sera, dopo il rinvio per maltempo di una settimana fa, il neosindaco terrà un pubblico comizio in piazza Nenni per ringraziare i cittadini e presentare la nuova squadra di maggioranza che sederà a Palazzo di Città.