“Avviare ispezioni in tutte le strutture pugliesi”. La forte richiesta dopo il caso “Don Uva” a Foggia

È quanto dichiara il presidente dell’Ordine delle professioni infermieristiche (Opi) di Bari, Saverio Andreula

“Siamo sconcertati su quanto emergerebbe dall’inchiesta ‘New Life’ della Procura di Foggiasulle presunte violenze ai danni degli ospiti della Rsa Don Uva”. È quanto dichiara il presidente dell’Ordine delle professioni infermieristiche (Opi) di Bari, Saverio Andreula, in riferimento all’inchiesta e ai presunti maltrattamenti in cui sono coinvolti anche otto infermieri.

“La magistratura – aggiunge – farà il suo corso e la giustizia farà il suo corso, così come gli otto infermieri avranno il diritto di difendersi nelle sedi opportune, ma quegli episodi che emergerebbero dalle carte dell’inchiesta non appartengono alla nostra categoria professionale”. “Prendiamo le distanze in maniera netta – conclude Andreula – ma al tempo stesso chiediamo che vengano avviate ispezioni su tutte le strutture pugliesi, per evitare che quanto accaduto a Foggia non sia solo la punta dell’iceberg”.



In questo articolo: