Puglia, per la sanità arrivano 238 milioni in più. “Ma ora serve ridurre mobilità passiva”

Le dichiarazioni di Emiliano e Palese dopo il riparto del fondo sanitario nazionale

Il presidente della regione Puglia Michele Emiliano e l’assessore alla sanità Rocco Palese dichiarano: “238 milioni di euro in più per la Puglia dall’Intesa tra i Presidenti di Regioni per il Riparto del Fondo Sanitario 2022, dopo il difficile lavoro dei tecnici nelle settimane scorse.
Per la Puglia un importante successo, anche di mediazione, che consentirà dal 2023 un cambio graduale dei criteri che tengano conto di altri parametri indirettamente anche come la deprivazione, utili alle regioni meridionali”.

“Grazie a queste risorse – proseguono – ed alla quota di 246 milioni di Payback Dispositivi Medici definita con Decreto Ministeriale del 6 luglio 2022 oltre alle quote integrative regionali anche l’esercizio 2022 dovrebbe assestarsi in sostanziale equilibrio economico che però dovrà essere sostenuto per i prossimi anni con il proseguimento della riduzione dell’inappropriatezza della spesa per farmaci e la riduzione della mobilità passiva”.



In questo articolo: