“Una vita dedicata al prossimo”. Il premio “Fair Play 2022” al presidente del Csv Foggia, Pasquale Marchese

“Persona di grande spessore morale e spiccate virtù umane”. Il riconoscimento consegnato a Torremaggiore

“A riconoscimento di una vita dedicata al prossimo, persona di grande spessore morale e spiccate virtù umane, solidali e di Fair Play”. Con tale motivazione, lo scorso 20 novembre, il Presidente del CSV Foggia, Pasquale Marchese ha ricevuto, presso la Sala delle Udienze del Castello Ducale di Torremaggiore, il “Premio Fair Play 2022”. 

Nel corso della manifestazione – moderata da Cesare Gaudiano, presidente del comitato Fair Play di Capitanata – sono intervenuti Marco Faienza, vicesindaco di Torremaggiore; Ilenia Coppola, assessore allo Sport; Salvatore Prencipe, consigliere provinciale e Ruggero Alcanterini, presidente nazionale comitato italiano Fair Play che ha premiato Pasquale Marchese. 

“Sono onorato di ricevere questo premio – ha sottolineato il presidente del Csv Foggia – in un luogo storico così importante, nel corso dei secoli adibito a dimora dei duchi De Sangro, principi di San Severo. Torremaggiore è uno scrigno di storia, un comune in cui hanno lasciato il segno anche Federico II e l’anarchico Ferdinando Nicola Sacco, vittima della giustizia americana. Per tutti questi motivi, ricevere questo premio risulta ancora più commovente. Ringrazio il Comitato Nazionale Italiano Fair Play e il suo presidente, l’amico Cesare Gaudiano e tutta l’amministrazione comunale. Sento di condividere questo riconoscimento così prestigioso con il Consiglio Direttivo, i direttori e i dipendenti del Csv Foggia. Oggi si è parlato spesso di calcio e – concedetemi la metafora – questo premio è il mio primo goal. Quella dei volontari, del resto, è una vita da mediani: come in un campo di calcio, il volontario è in posizione più arretrata. Agisce a ridosso della retroguardia, collaborando nel recuperare palloni e, soprattutto, nell’innescare la ripartenza. Ciò che spesso accade nelle nostre comunità”. 

Nel corso della stessa giornata, Torremaggiore è stata nominata “Città del Fairplay”, dopo aver firmato il protocollo con Cnif (Comitato Nazionale Italiano Fair Play) ed Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani): la prima città a ricevere la nomina in provincia di Foggia ed una delle poche in Puglia.

Il Comitato Nazionale Italiano Fair Play, nato nel 1994, è un’associazione benemerita del Coni; membro del Comitato Internazionale per il Fair Play e membro del Movimento Europeo Fair Play. 



In questo articolo: