Gargano a secco! Allevatori non sanno come dissetare mucche, cavalli e pecore: “Non si può andare avanti”

“Costretti ad acquistare acqua dal Comune di San Giovanni con costi gravosi. Ogni autobotte sono 120 euro, e al giorno ce ne vogliono diverse per soddisfare la sete dei nostri animali”

Non piove da mesi e nemmeno gli ultimi sporadici temporali hanno attenuato il grave problema della siccità. Il Gargano è a secco e chi ne sta pagando le maggiori conseguenze sono gli agricoltori e soprattutto gli allevatori che non sanno più come dare acqua a mucche, cavalli e pecore. Ripercussioni sui redditi, scarsità del latte perché il pascolo brado per mancanza di erba fresca è stato azzerato.

Con le nostre telecamere siamo andati sulla piana di Monte Calvo in agro di San Giovanni Rotondo per vedere da vicino come l’emergenza siccità sta procurando danni al comparto zootecnico del Gargano. “Questo non è un problema solo di quest’anno – ci dice Salvatore Placentino, allevatore del posto -, purtroppo sono anni che siamo costretti ad acquistare acqua dal Comune di San Giovanni con costi gravosi. Ogni autobotte sono 120 euro, e al giorno ce ne vogliono diverse per soddisfare la sete dei nostri animali. Così non si può più andare avanti. Se non cambia qualcosa sarò costretto a vendere tutto”.

Ancora più amareggiato il figlio Lorenzo. “È una guerra tutti i giorni, nessuno ci aiuta, siamo abbandonati a noi stessi. Basterebbe poco per far si che quella poca acqua che ormai cade d’inverno non vada dispersa. Come? Realizzando o sistemando le canaline già esistenti. Non è possibile che le piscine sono a secco e noi dobbiamo pagare l’acqua all’acquedotto”. “Non ci vuole molto per aiutare gli allevatori di Monte Calvo – aggiunge l’imprenditore Michele Prencipe. Basta solo un po’ di manutenzione alla viabilità e alle piscine pubbliche. Purtroppo quando piove l’acqua si disperde e d’estate ci troviamo di fronte a questi disagi. Altrimenti è la fine dell’allevamento allo stato brado”.

Seguici anche su Instagram – Clicca qui

Ricevi gratuitamente le notizie sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come



In questo articolo: