Foggia, i commissari dicono sì al prolungamento di Via Almirante. Fatigato: “Magno ci ha ascoltati”

La determina voluta dalla commissaria Marilisa Magno è di qualche giorno fa. Ma la vicenda è molto datata

Ce l’ha fatta l’ex consigliere comunale ed ex capogruppo pentastellato Giuseppe Fatigato a farsi ascoltare dalla commissione straordinaria. La qualità della vita del Cep è stata nel corso del mandato poi concluso con lo scioglimento dell’ente per infiltrazioni mafiose uno dei suoi crucci maggiori insieme alla questione del canile e della difesa delle fasce più deboli della popolazione.

Dopo anni il Comune di Foggia porta a compimento l’iter per il progetto inerente la realizzazione di una nuova strada di Prg nella sacca Ordona, come prolungamento di Via Almirante e in collegamento con Via Parini, Viale Virgilio e Via Almirante appunto nell’estrema Macchia Gialla con congiungimento al Cep. La determina voluta dalla commissaria Marilisa Magno è di qualche giorno fa. “Finalmente Magno ci ha ascoltati”, ha commentato l’ex eletto.

La vicenda però è molto datata. Il progetto redatto anni fa da uno degli assessori dell’allora Giunta dei migliori di Franco Landella, Antonio Nembrotte e da suo fratello è stato inserito nel Programma Triennale delle Opere Pubbliche per il triennio 2021-2023 con spesa complessiva di 1.600.000 euro, adottato con deliberazione di Giunta Comunale 45 del 18 marzo 2021 e successiva Delibera Commissariale del 3 giugno 2021, che hanno approvato e confermato il programma.



In questo articolo: