Cellulare sequestrato a Pesante, Ordine Giornalisti: “Forte preoccupazione per queste violazioni del segreto professionale”

“Episodio che mina istituti fondamentali della professione giornalistica, oltre al diritto dei cittadini ad essere informati”

“L’Ordine dei giornalisti della Puglia è al fianco del collega Francesco Pesante, direttore della testata online l’Immediato di Foggia, a cui è stato sequestrato, sulla base di un decreto emesso dal pm Rosa Pensa, il telefono cellulare nell’ambito delle indagini sulla divulgazione di un video, registrato dalle telecamere di sicurezza del carcere di Foggia e riguardante le fasi di un omicidio avvenuto il 17 maggio scorso all’esterno del penitenziario foggiano”. Lo riporta una nota dell’Ordine giornalisti Puglia.

“L’Ordine dei giornalisti della Puglia – concludono – esprime piena solidarietà al collega Pesante, e manifesta forte preoccupazione per quest’ennesimo caso di violazione che mina istituti fondamentali della professione giornalistica, quali la tutela del segreto professionale e delle fonti, oltre al diritto dei cittadini ad essere informati“. (In alto, la sede dell’Ordine dei Giornalisti Puglia; nel riquadro, un frame del video dell’omicidio Scrocco)



In questo articolo: