A Vieste la prima spiaggia ecologica del Gargano. “Qui la Posidonia trattata in modi alternativi”

“Il progetto pilota ‘Mare Garganum’ è stato elaborato dalle associazioni Gev, OdV e Italia Nostra, con il patrocinio del Comune, con la finalità di informare i fruitori degli arenili e del mare sulle buone pratiche”

Vieste è pronta a realizzare la prima spiaggia ecologica del Gargano. A portare avanti il progetto sono alcune associazioni ambientaliste del luogo e tra queste Italia Nostra. Ma che cosa è una spiaggia ecologica? “L’idea di spiaggia ecologica – afferma Rosa Di Terlizzi della sezione viestana di Italia Nostra – è quella di un habitat dove la Posidonia non viene immediatamente rimossa, ma trattata in modi alternativi. Per questo è stata lanciata la campagna di sensibilizzazione indirizzata agli amministrazioni locali, gestori dei litorali, studenti e residenti. Con l’obiettivo di sensibilizzare all’adozione di un modello alternativo di gestione che eviti il ricorso alla discarica. Nei casi in cui non sia possibile mantenerla in loco, prevederne il riuso nel rispetto degli ecosistemi costieri”. E sempre a Vieste è nato Mare Garganum.

“Il progetto pilota ‘Mare Garganum’ – racconta Lucia Vaira di GEV Capitanata – è stato elaborato dalle associazioni Gev, OdV e Italia Nostra – Sezione di Vieste, con il patrocinio del Comune, con la finalità di informare i fruitori degli arenili e del mare sulle buone pratiche da seguire per la tutela degli ecosistemi marino e costiero e degli habitat, nella lotta ai cambiamenti climatici con la realizzazione della ‘Spiaggia Ecologica’ per l’interazione dell’uomo con la natura non solo nel nostro Gargano ma in ogni territorio che si affaccia sul mare”.



In questo articolo: