Polemiche per gazebo a 1000 euro in Puglia, la replica dei gestori: “I servizi danno valore”

“Amarezza” del titolare dello stabilimento di lusso a Pescoluse nel Salento

“Siamo rimasti piuttosto amareggiati dalla narrazione che è emersa nelle ultime ore rispetto al costo, in alta stagione, dei nostri sei gazebo in riva al mare”. Lo afferma Alessandro Stivala, responsabile dello stabilimento balneare di lusso “Le Cinque Vele” di Pescoluse (Lecce), in Salento, in merito all’esposizione mediatica che negli ultimi giorni ha investito la struttura rispetto al costo giornaliero di 1000 euro per un gazebo.

“In alcuni articoli comparsi su quotidiani nazionali, è stato fatto intendere che a fronte di quella cifra venga corrisposto un servizio scadente citando due recensioni negative raccolte, a nostro avviso in maniera strumentale, tra decine di riscontri positivi presenti sugli appositi motori di ricerca”, precisa Stivala.

Per correttezza e completezza di informazione, avremmo apprezzato la menzione anche delle recensioni positive, che, solo negli ultimi 12 mesi, sono state complessivamente 169 su 222 tra Google e TripAdvisor”. “Oltre alla location e all’esperienza immersiva in una delle più belle fette di costa salentina – conclude Stivala – sono esattamente i servizi proposti ad aggiungere valore ai gazebo in riva al mare. Accanto ai servizi di base comuni anche alle cinque file da 23 ombrelloni presenti in struttura, quali i classici servizi di assistenza e pulizia in spiaggia, consegna all’ombrellone di cibo e bevande ordinabili tramite app, parcheggio, docce calde, cabine spogliatoio e accesso alla Natural Sea Spa, l’area Exclusive in oggetto prevede insieme al gazebo: due grandi lettini e materassini, un salotto in bambù, teli mare, acqua tutto il giorno e aperitivo con bollicine e frutta fresca. La postazione può essere occupata da 2 o 4 persone con un prezzo che varia dai 200 fino anche a 1500 euro al giorno a seconda della posizione e dell’occupazione media, così come avviene con tutte le altre postazioni, il cui prezzo parte dai 30 euro dell’ultima fila in bassa stagione fino ad un massimo di 250 per la prima fila in alta stagione”.

(Ansa)



In questo articolo: