Gli aumenti non fermano la voglia di mare: sul Gargano “sembrava agosto”. E le prenotazioni? “Verso il sold out”

“L’impennata dei prezzi ha interessato anche il nostro settore ma non sta scoraggiando i turisti. Non solo dal nord Italia e dall’estero, anche tanti foggiani e pugliesi”

Nonostante gli aumenti, nelle località di mare del Gargano il lungo weekend che si è appena concluso sarà ricordato come uno dei più intensi degli ultimi anni. Il primo grande caldo della stagione ha spinto molti turisti a preferire il mare alle città d’arte. Vieste, Peschici, Rodi, Manfredonia e Mattinata le città che hanno fatto registrare più presenze in assoluto. Il bilancio lo abbiamo affidato al Consorzio Gargano Mare. “Sinceramente non ci aspettavamo tutta questa gente. A Vieste sembrava agosto. Ora aspettiamo la chiusura delle scuole per vedere le prime famiglie in vacanza. Le prenotazioni vanno a gonfie vele, da metà luglio e per tutto il mese di agosto ci sarà il tutto esaurito. E l’impennata dei prezzi che gioco forza ha interessato anche il nostro settore non sta scoraggiando i turisti. Non solo dal nord Italia e dall’estero, anche tanti foggiani e pugliesi”.

Pienone anche a Peschici: il caratteristico centro storico in queste sere di inizio giugno sembrava lo stesso del mese di agosto. Ristoranti e alberghi pieni, spiagge affollate e tanta voglia di vacanza. La stessa di coloro che non hanno voluto rinunciare ad una breve escursione alle Isole Tremiti con partenze giornaliere da Vieste, Peschici e Rodi.

Seguici anche su Instagram – Clicca qui

Ricevi gratuitamente le notizie sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come



In questo articolo: