Nasce il “Circuito podistico Pia Patruno e Rosario Mancino”. Cerignola omaggia i ragazzi morti nel mare di Otranto

Il sindaco Bonito: “Abbiamo inaugurato questo percorso con molta emozione: da padre sono vicino alle famiglie”

È nato oggi, all’interno della cittadella scolastica del rione Fornaci di Cerignola, il “Circuito podistico Pia Patruno e Rosario Mancino“, dedicato alla memoria dei due ragazzi cerignolani tragicamente scomparsi nel luglio 2021 nel mare di Otranto. Il sindaco Bonito, l’assessora alla cultura Rossella Bruno, le associazioni Oltre Babele e Podistica Santo Stefano hanno scoperto il monumento che ribattezza il vecchio percorso comunemente detto “San Marco”.

“Non è casuale il posto scelto per commemorare Pia e Rosario, perché il percorso podistico nella cittadella scolastica coniuga l’impegno nella cultura di Pia e l’impegno nello sport di Rosario, due ragazzi realmente esemplari”, ha detto Bruno. “La scomparsa di Pia e Rosario ha fortemente turbato le coscienze di tutti i cerignolani, ma ciò che deve restare, oggi, è tutto ciò che Pia e Rosario, nel loro piccolo, avevano iniziato a fare per cambiare in meglio Cerignola”, ha aggiunto Bruno. Le associazioni a cui Pia e Rosario erano iscritti – Oltre Babele e Santo Stefano – hanno voluto ricordare i due giovani con una targa commemorativa realizzata gratuitamente dall’artista e consigliere comunale Maria Rosaria Divito. 

“Abbiamo inaugurato questo percorso con molta emozione: da padre sono vicino alle famiglie e questo – ha spiegato il sindaco di Cerignola, Francesco Bonito – è stato un modo non solo per far sentire ai familiari l’affetto sincero della nostra comunità, ma anche e soprattutto per tramandare ai più piccoli l’impegno che Pia e Rosario hanno profuso per questa città”.



In questo articolo: