A Foggia cambia il questore, in arrivo Ferdinando Rossi. È specializzato in lotta alla Camorra e cattura di latitanti

Nel corso della sua carriera è stato impegnato nel contrasto al fenomeno dei sequestri di persona e della criminalità organizzata. Tra qualche settimana prenderà il posto di Paolo Sirna

A Foggia è in arrivo un nuovo questore. Prima dell’estate Ferdinando Rossi prenderà il posto di Paolo Sirna, quest’ultimo destinato a ricoprire l’incarico di direttore della Segreteria del dipartimento ufficio analisi coordinamento e documentazione della Polizia di Stato. Rossi è attualmente questore di Brindisi dove si trasferì nel 2019.

“Originario di Nocera Inferiore, in provincia di Salerno, Ferdinando Rossi ha 54 anni – riporta il sito della polizia -. Rossi avvia la sua attività nella Polizia di Stato nel 1985, anno in cui ha vinto il concorso per l’ammissione al 2° corso di formazione per allievi Vice Commissari all’Istituto Superiore di Polizia, dove nel 1989 si è diplomato. Dopo la laurea in giurisprudenza, nel 1990, è stato assegnato al Commissariato di Crema (Cremona) e successivamente al Nucleo antisequestri di Bovalino (Reggio Calabria). Dal 1992 dirige i commissariati di Termoli (Campobasso), Orgosolo, Sarno (Salerno), Battipaglia (Salerno), Nocera Inferiore (Salerno), “Due Torri-S.Francesco” di Bologna, Torre del Greco (Napoli) e Castellammare di Stabia (Napoli).

Nel 2001 Ferdinando Rossi – si legge ancora.- è stato nominato dirigente della Squadra Mobile della Questura di Salerno, nel 2004 dirigente della Squadra Mobile della Questura di Potenza, dall’1 dicembre 2005 è dirigente della Squadra Mobile della Questura di Nuoro e nel gennaio 2013 dirigente della Squadra Mobile della Questura di Napoli. Nel corso della sua carriera è stato impegnato nel contrasto al fenomeno dei sequestri di persona e della criminalità organizzata, in particolare la Camorra salernitana e napoletana. In questo ambito, ha diretto importanti operazioni che hanno portato alla disarticolazione di numerose organizzazioni camorristiche campane ed alla cattura di decine di latitanti. Durante la sua attività in terra partenopea, a testimonianza del costante impegno contro ogni forma di criminalità, viene insignito del premio intitolato alla memoria dei giudici Livatino, Saetta e Costa. Ha ricoperto l’incarico di vice questore vicario della Questura di Cagliari ed è stato poi nominato questore di Oristano nel giugno 2018. Dal 26 marzo 2019 il Dirigente Superiore della Polizia di Stato Ferdinando Rossi è il Questore di Brindisi”.