Il miglior rosato del mondo è donna, in Francia premiato il vino di Marilina Nappi

Medaglia d’oro per la giovane imprenditrice della cantina di Stornara (Foggia)

Il Marilina Rosè ancora sul tetto del mondo. Il vino delle Cantine Spelonga di Stornara, in provincia di Foggia, si è infatti aggiudicato ancora una volta la medaglia d’oro al Mondial du Rosé, il Campionato Mondiale dei Rosè, che si svolge a Cannes. Vincere con un rosato italiano in Francia la dice lunga sulla qualità di questo igp ricavato da Nero di Troia.

L’annata 2021 è particolarmente buona, poiché al già celebrato sapore del Marilina, quest’anno è più ampio e variegato il bouquet sia olfattivo che gustativo. Un vino che esprime eleganza e delicatezza, con una piacevole freschezza. Il Marilina prende il nome dalla sua produttrice, Marilina Nappi, giovane imprenditrice delle cantine Spelonga, nel cuore del Tavoliere delle Puglie. Presenta un colore rosa corallo sfavillante. Bouquet vario e fine, regala note di ciliegia, lampone, gelso rosso e petali di rosa. Sorso ricco, denso e magnificamente fresco.

Elegante al palato. Questo nettare pregiato made in Puglia si era già aggiudicato, nel 2018, la medaglia d’oro al Mondiale del Rosè, una riconferma che premia la costanza e la professionalità di Marilina Nappi e della sua azienda a conduzione familiare, ma nota in tutta Europa, dalla Germania ai paesi dell’Est, dalla Francia a tutto lo Stivale, che di vini se ne intende e che ogni anno conferisce numerosissimi riconoscimenti al vino stornarese.