Nel Foggiano la “Festa del Maiale”, tra famiglia e tradizione. Turisti anche da fuori regione per il famoso “soffritto”

La tregua concessa dal maltempo ha permesso a tante persone di raggiungere il borgo di Bovino per partecipare all’evento

Dopo due anni di stop forzato sui Monti Dauni torna la Festa del Maiale, tra rito, famiglia e tradizione. Teatro dell’evento, l’agriturismo Piana delle Mandrie tra le montagne innevate di Bovino. Per tutta la giornata di ieri è stato celebrato il famoso “soffritto di maiale”, il piatto principe da queste parti, insieme ai salumi di maiale nero. A tal proposito la condotta Slow Food di Foggia-Monti Dauni ha avviato tutte le procedure per ottenere a livello nazionale il Presidio sul Maiale Nero dei Monti Dauni. La tregua concessa dal maltempo ha permesso a tantissimi turisti di raggiungere il borgo di Bovino per partecipare all’evento. Tanta gente dal Foggiano, dal Barese e dalla vicina Irpinia, hanno potuto ammirare il fiabesco paesaggio del nostro appennino e degustare le numerose pietanze locali.

Seguici anche su Instagram – Clicca qui



In questo articolo: