Muore a 59 anni medico del Pronto soccorso di Vieste. Si era aggravato dopo violento incidente con il quad

Era ricoverato all’ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo

Ha lottato tra la vita e la morte per quasi un anno a seguito di un brutto incidente stradale. Fernando Nardella, medico al Pronto soccorso di Vieste è morto presso l’ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo dove era ricoverato dopo che le sue condizioni di salute si erano aggravate. Nardella, 59enne medico di medicina generale, aveva subito un violento trauma cranico dopo che con il suo quad era uscito fuori strada mentre si stava recando sul posto di lavoro al locale pronto soccorso. Un lungo periodo trascorso in una struttura sanitaria di Roma, l’aveva aiutato ad uscire dal coma. Tornato a Vieste, stava riprendendo la vita normale fino a quando un improvviso peggioramento del suo stato di salute aveva consigliato il ricovero a San Giovanni Rotondo dove è morto ieri sera.



In questo articolo: