Alla scuola media “Spalatro” di Vieste l’inglese si impara col cane in classe. “Creato clima allegro e inclusivo”

“Un clima allegro, inclusivo, disteso e positivo tra i ragazzi”. Il progetto è stato fortemente voluto dal dirigente scolastico Pietro Loconte

È l’Istituto Comprensivo “Rodari-Alighieri-Spalatro” di Vieste a sperimentare  per primo nella classe IB della secondaria di primo grado, l’insegnamento della Lingua inglese  con il supporto di un cane come “facilitatore della didattica”. Il progetto è stato fortemente voluto dal dirigente scolastico Pietro Loconte, già pioniere con la sua scuola della campagna educativa di lotta al randagismo “ConFIDO in Te”, rientrante nel progetto Zero cani in canile.

I ragazzi, dopo aver fatto un’ adeguata formazione con un educatore cinofilo esperto in zooantropologia didattica ed aver avuto i primi approcci col cane,  stanno svolgendo con lui le ore di Inglese. Il cane è un trovatello proveniente dal canile, estremamente docile, formato per attività sociali e in classe aiuta i ragazzi nelle varie fasi dell’apprendimento. “Il cane” spiega l’insegnante d’Inglese Francesca Toto che sta attuando il progetto con la coordinatrice di classe Patrizia Ida Grassi, “ha creato un clima allegro, inclusivo, disteso e positivo tra i ragazzi; in più li supporta con la vicinanza fisica durante le interrogazioni e collabora fattivamente alle attività. Il principio è imparare giocando insieme, divertendosi”.



In questo articolo: