Tragedia nel Foggiano, incendio in campo nomadi: morti due bambini di 2 e 4 anni. Distrutte alcune baracche

Sul posto sono giunti i vigili del fuoco che hanno provveduto a sedare le fiamme, prima di pervenire alla tragica scoperta

Tragedia a Stornara. Un incendio in una baraccopoli nella periferia del centro dei Reali Siti ha causato la morte di due bambini, rispettivamente di 2 e 4 anni. Sul posto sono giunti i vigili del fuoco che hanno provveduto a sedare le fiamme, prima di pervenire alla tragica scoperta. A perdere la vita sono due piccoli, un maschio e una femminuccia. Ancora da accertare le cause del rogo. Probabilmente un fuoco acceso per riscaldarsi o un fornelletto per cucinare, ma su questo faranno luce le unità investigative che sono già giunte sul posto per raccogliere informazioni. Il ghetto di Stornara è da tempo al centro delle preoccupazioni della piccola comunità del foggiano, per le condizioni igienico-sanitarie in cui versa la popolazione di lavoratori stagionali che ivi risiede.

“Dovrebbero essere queste le cose a farci più schifo e farci indignare. Li abbiamo a un passo e lo sappiamo tutti. Questa è la macchia più grande per ogni paese. Un lutto da vivere davvero come lutto per tutta la nostra comunità”, commenta la portavoce dell’associazione StornaraLife, molto attiva sul territorio del centro dei Reali Siti.

Il sindaco, Rocco Calamita: “Siamo molto addolorati per quello che è accaduto. Da tempo denunciamo una situazione insostenibile in quell’area. A più riprese abbiamo chiesto un intervento per la costruzione di nuove strutture abitative, anche attraverso la protezione civile. Ma qualsiasi intervento è stato negato in quanto l’area è tuttora sottoposta a sequestro. Oggi piangiamo 2 giovani vittime che appartengono alla nostra comunità”. (in alto, foto archivio)

Seguici anche su Instagram – Clicca qui



In questo articolo: