Zeman: “Inizia il nostro campionato, siamo a buon punto ma dobbiamo migliorare”. Poi un parallelo con il Foggia 10/11

Domani i rossoneri sfideranno la Fidelis Andria, alla ricerca di una vittoria che in campionato manca da troppe settimane

Aria di derby in casa Foggia. Domani i rossoneri sfideranno la Fidelis Andria, alla ricerca di una vittoria che in campionato manca da troppe settimane, dal successo spettacolare ottenuto contro il Potenza. Questa mattina Zeman ha presentato la gara in conferenza stampa.
“Domani inizia il nostro campionato, la squadra deve capire che bisogna giocare come ha fatto domenica” ha esordito il boemo. “Le insidie della partita sono il terreno di gioco, non in buone condizioni e l’altra squadra. Non dobbiamo, però, permettere all’Andria di esprimere il suo gioco”.

Non ci saranno stravolgimenti nella formazione titolare, nonostante la mole dei vari impegni ravvicinati, come confermato da Zeman: “Non farò turnover. Di Jenno? Fisicamente sta bene ma deve essere più attivo e più determinato”.
Il tecnico rossonero ha anche messo a tacere i mugugni sulle prestazioni non troppo soddisfacenti di Curcio e Rocca, punte di diamante del club: “Non mi interessa chi segna ma l’aspetto di come si costruisce un’azione per arrivare in rete. Abbiamo cominciato a lavorare con un gruppo nuovo e per me siamo a buon punto ma dobbiamo continuare a migliorare”.
Infine Zeman ha risposto a un paragone tra i tre Foggia allenati da lui in Serie C: “Questa squadra è al secondo posto dopo quella del 2010/11, in cui la qualità dei singoli era molto elevata” ha dichiarato il tecnico di Praga.



In questo articolo:


Change privacy settings