A San Marco in Lamis torna l’incantastorie Simeoni. In villetta la musica targata Mo’l’estate Spirit Festival

Appuntamento sul Gargano per lunedì 23 agosto

Fotografo la mia vita, la mia terra, i ricordi, l’infanzia, il suono, la musica, la pittura e il disegno: è così che si presenta Raffaello Simeoni, cantante, musicista e compositore, prossimo protagonista di Mo’l’estate Spirit Festival, lunedì 23 agosto, presso la Villetta Comunale, in collaborazione con il Comune di San Marco in Lamis.

Sul palco il vincitore del Premio Città di Loano 2019 Raffaello Simeoni, già a Mo’l’estate Spirit Festival nell’edizione del 2007, stavolta con Alessia Salvucci – percussioni, Marcello De Carolis – chitarra battente e Marco Iemele – flauti, ciaramella, zampogna. Simeoni suona flauti moderni, antichi e tradizionali, cornamuse, bombarde, ciaramelle, clarinetto balcanico, organetto, bouzuki, cuatro, e l’elenco potrebbe continuare.

Negli anni Ottanta e Novanta ha collaborato con artisti o gruppi quali Giovanna Marini, Micrologus, Alexander Balanescu, Claudio Baglioni, Lucilla Galeazzi, Riccardo Tesi, Daniele Sepe, Eugenio Bennato, Carlos Nunez, Moni Ovadia, Simone Cristicchi, Francesco De Gregori e molti altri. Ha composto musica per il teatro, il cinema, la danza, la televisione e la poesia. Ha effettuato studi e ricerche e scritto articoli sulla musica popolare, le avanguardie del Novecento, le contaminazioni tra le esperienze legate alle tradizioni musicali del mondo e lo sviluppo di nuove tecnologie per la composizione.

A partire dalla seconda metà degli anni Ottanta è stato impegnato alla promozione della World Music, prima con i Novalia, poi come solista, sperimentando numerosi linguaggi musicali. Si occupa di divulgare la musica appartenente alla tradizione di popoli di ogni nazione e cultura, al fine di favorire l’aggregazione sociale e la conoscenza dei valori insiti nella cultura popolare, con concerti, laboratori di musica, canto popolare, strumenti tradizionali, e la loro evoluzione. Inizio concerto alle 21:30, ingresso gratuito (meglio con Green Pass). Direzione artistica di Stefano Starace.





Change privacy settings