Il Municipio di Candela torna ad essere “la casa di tutti”. Gatta: “Recuperato palazzo storico, il paese cambia volto”

Torna a splendere palazzo Padula dopo un periodo di chiusura e un restauro per portare alla luce la bellezza artistica. Tra le novità annunciate quella del museo archeologico

Gioia e soddisfazione per la “casa di tutti”, queste le parole profuse dal presidente della Provincia di Foggia e sindaco di Candela, Nicola Gatta. Torna a splendere palazzo Padula, sede del Municipio di Candela, dopo un periodo di chiusura e un restauro per portare alla luce la bellezza artistica della storica struttura, tornata accessibile a tutti con l’abbattimento di barriere architettoniche. Interventi importanti che hanno visto impegnati numerosi esperti del settore.
Il progetto – realizzato da Enzo Pinci – è stato finanziato dalla Regione Puglia con un fondo di ben 2 milioni di euro. “Candela cambia volto ed è sotto gli occhi di tutti – dice Gatta -, portando a termine una serie di interventi che ci permettono di raccogliere i frutti”. Tra le novità annunciate quella del museo archeologico.