I “No Vax” prendono di mira Lopalco, scritte ingiuriose davanti hub. “I vaccini uccidono, sono acqua di fogna”

Solidarietà di “Con Emiliano”: “Vergognoso offendere chi dal primo giorno di questa pandemia sta lottando al fianco dei pugliesi”

Frasi contro le vaccinazioni sono apparse all’esterno del palasport di Carbonara, che da ieri ha terminato l’attività come centro vaccinale. Altre scritte ingiuriose contro l’assessore alla Salute, l’epidemiologo Pierluigi Lopalco, erano apparse su un cavalcavia della Statale 16 alle porte di Bari.

“Dal gruppo consiliare e dal movimento CON il più sincero sentimento di solidarietà nei confronti dell’assessore Pierluigi Lopalco per le scritte ingiuriose nei suoi confronti apparse sui muri di un cavalcavia della Statale 16, nel Barese – si legge in una nota stampa diramata dal gruppo “Con Emiliano” -. Vergognoso offendere chi dal primo giorno di questa pandemia sta lottando al fianco dei pugliesi, moltiplicando i propri sforzi, sia sul piano sanitario sia su quello politico, mettendo in campo competenza e dedizione.
Ogni forma di negazionismo va combattuta, soprattutto quando sfocia in comportamenti minacciosi o violenti. CON è al fianco di uno dei suoi più autorevoli rappresentanti e lo sosterrà senza esitazioni fino a quando tutti insieme riusciremo a sconfiggere questo maledetto virus, anche a dispetto di chi rappresenta un freno sulla strada per la rinascita”.

“Esprimiamo la nostra solidarietà all’assessore alla Sanità Pierluigi Lopalco dopo le scritte offensive nei suoi confronti apparse  su un cavalcavia sulla Strada Statale 16. Vogliamo ringraziare l’assessore per tutto quello che ha fatto e continua a fare per la lotta al Covid e come lui tutti i medici in prima linea in questa pandemia”, hanno scritto dal M5S Puglia in una nota.



In questo articolo: