Ingegneri foggiani meravigliati da parole Landella: “L’Ordine non ha avuto alcun ruolo nella scelta dei nuovi assessori”

La nota della presidente De Santis: “Nomina di Antonio Scarano e Antonio Nembrotte, quali assessori di altrettanti settori strategici per il governo del territorio non può che farci estremamente piacere”

“Apprendiamo, non senza stupore, da alcuni organi di stampa, che l’Ordine degli Ingegneri di Foggia, da me rappresentato, sarebbe stato direttamente coinvolto nella scelta della composizione della nuova giunta, avendo indicato il nome di uno degli Assessori”. Lo scrive la presidente Maria Rosaria-Gabriella De Santis in una nota divulgata alla stampa. “La nostra meraviglia continua allorché leggiamo le parole con cui il sindaco di Foggia esprime soddisfazione per il confronto con le organizzazioni professionali attribuendo ad esse e ad altre organizzazioni presenti sul territorio, l’onere o onore, che dir si voglia, di aver partecipato alle scelte in merito alla composizione della nuova giunta: ‘E sono davvero felice e soddisfatto delle risposte ottenute nel confronto con forze politiche, sociali, organizzazioni professionali e culturali, da cui è maturata la scelta dei nuovi assessori comunali’. Preciso che il nostro Ordine non ha avuto alcun ruolo nelle scelte fatte e mai avrebbe potuto averne, proprio in virtù della funzione che esso svolge sul territorio”.

“Di contro – continua De Santis -, la nomina di due colleghi, stimati professionisti della nostra città, l’ing. Antonio Scarano e l’ing. Antonio Nembrotte, quali assessori di altrettanti settori strategici per il governo del territorio non può che farci estremamente piacere e auspichiamo, anzi ne sono sicura, che la loro partecipazione alla giunta garantirà un serio confronto con gli ordini professionali, finora più volte chiesto, su temi sui quali sarebbe stato opportuno il nostro coinvolgimento oltre la cortesia istituzionale che ci si aspetta da una Pubblica Amministrazione quando Le vengono inoltrate delle istanze da un Ordine Professionale. Porgiamo pertanto all’ing. Antonio Scarano e all’ing. Antonio Nembrotte i nostri migliori e sinceri auguri per un proficuo lavoro, sicuri che la presenza di tecnici non possa che apportare un valore aggiunto di competenze, esperienza e conoscenze nel settore urbanistico, dell’ambiente e dei LL.PP.”.



In questo articolo:


Change privacy settings