Nomine di Emiliano per InnovaPuglia, nel cda entra la foggiana Patrizia Lusi. Scongiurato il commissariamento

Il nuovo presidente è Anna Rosaria Piccinni, salentina, ex dirigente del Ministero della Giustizia che in passato ha diretto anche il carcere di Lecce

Michele Emiliano ha concluso le procedure di nomina nel Consiglio di amministrazione di InnovaPuglia, società in house della Regione. Il nuovo presidente è Anna Rosaria Piccinni, salentina, ex dirigente del Ministero della Giustizia che in passato ha diretto anche il carcere di Lecce e che fino al 30 ottobre era in comando all’Ufficio studi di Palazzo Chigi. Insieme alla ex dirigente ministeriale, 65 anni, è stato confermato l’avvocato barese Onofrio Sisto (già vicepresidente nel cda decaduto con le dimissioni di Giuseppe Tiani e Anna Grazia Maraschio). Terzo componente Patrizia Lusi, foggiana, candidata nella lista “Con”.

InnovaPuglia, che gestisce tra l’altro le piattaforme informatiche della Regione, era senza vertice da novembre. Nei giorni scorsi il governatore aveva ipotizzato anche un commissariamento, ma l’incontro con i sindacati avrebbe dato la svolta alle nomine. La scelta del presidente, tuttavia, non è definitiva: essendo una pensionata potrà restare in carica solo 12 mesi.





Change privacy settings