La provincia di Foggia ottiene quindici milioni per ponti e viadotti. “È un cambio di rotta importante”

Gatta: “Con le nuove risorse a disposizione, il programma di interventi, già attivato, sarà ulteriormente ampliato”

Grande soddisfazione del presidente della Provincia di Foggia, Nicola Gatta per le risorse economiche destinate alla Capitanata per la messa in sicurezza di ponti e viadotti. A seguito della riunione della Conferenza Stato Città, è stato dato il via libera al decreto del ministro delle Infrastrutture che assegna 1 miliardo 150 milioni di euro in tre anni, di cui 350 nel 2021; 450 nel 2022 e 350 nel 2023 a Province e Città metropolitane, per la ricostruzione e le verifiche di ponti e viadotti.
La provincia di Foggia è destinataria di un finanziamento complessivo pari a 15,193.772,76 euro, articolato in tre annualità, così ripartite: annualità 2021 4.024.191,71 euro; annualità 2022 5.945.389,34 euro; annualità 2023 4.624.191,71 euro.

Gatta commenta: “Dopo la tragedia del Ponte Morandi, la provincia di Foggia, tramite i propri uffici tecnici, ha monitorato i ponti e i viadotti di competenza per la messa in sicurezza e le necessarie verifiche tecniche. Con le nuove risorse a disposizione, il programma di interventi sui ponti e i viadotti, già attivato, sarà ulteriormente ampliato per fronteggiare quelle situazioni di criticità che sono state puntualmente evidenziate, ma sulle quali non è stato possibile intervenire per mancanza di risorse. Sono soddisfatto di questo cambio di rotta, già evidenziato dal Governo precedente, di ampia sensibilità sulle istanze delle province, autentici presidi del territorio, a servizio dei cittadini e della loro sicurezza”. (foto archivio)



In questo articolo: