Terza ondata Covid, aumentano ancora i ricoveri a Casa Sollievo: 102 pazienti nei reparti, 14 in Terapia intensiva

Il dg Giuliani: “Stiamo gestendo questa nuova fase e siamo confidenti che la zona rossa e l’azione di vaccinazione aiuteranno a calmierare l’emergenza”

Continua la pressione dei ricoveri Covid a Casa Sollievo della Sofferenza. Questa settimana si registra un aumento di 19 posti letto occupati in più rispetto alla scorsa settimana, periodo in cui c’è stato il brusco stop al calo progressivo che durava ormai da un mese. Di fatto, si sta tornando ai livelli di febbraio. In terapia intensiva c’è stato un ulteriore incremento (+3), con 14 ricoveri (la settimana scorsa sono arrivati 5 pazienti).

Negli altri reparti dedicati all’emergenza pandemica la situazione ad oggi, 22 marzo, è la seguente: 61 persone in Malattie infettive, 13 in Pneumologia, 14 in Terapia semi intensiva. Sono 3 i pazienti in O.B.I. (osservazione breve intensiva) e un paziente è presente nella zona rossa del Pronto soccorso. Complessivamente sono 102 i pazienti in cura, rispetto agli 84 della scorsa settimana.

Un mese fa, prima dell’inizio del calo progressivo e costante, c’erano 119 pazienti nei reparti (13 in Terapia intensiva) e 2 casi sospetti. La pressione si era pressoché dimezzata in meno di un mese. Ora si sta tornando a quei livelli. “Siamo in piena fase di recrudescenza della pandemia – ha commentato il direttore generale Michele Giuliani a l’Immediato -, in Casa Sollievo stiamo gestendo questa nuova fase e siamo confidenti che la zona rossa e l’azione di vaccinazione aiuteranno a calmierare l’emergenza. In contemporanea – conclude – stiamo continuando a garantire le prestazioni no Covid rispondendo alle richieste di bisogno della comunità”.

Ricevi gratuitamente le notizie sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come