Il Foggia ritrova la vittoria, allo Zaccheria basta una rete di D’Andrea. Battuta la Casertana

I satanelli volano a 32 punti in classifica grazie a un gol realizzato al 15′ del primo tempo. Ospiti rimasti in dieci nel finale

Finisce 1-0 allo stadio “Zaccheria” la sfida tra Foggia e Casertana valida per la ventunesima giornata del Campionato di serie C, girone C. Primo tempo sprint per gli uomini di Marchionni che riescono ad imporsi sulla Casertana. Al 15’ arriva il gol del vantaggio con D’Andrea. Nella ripresa i padroni di casa provano a chiudere la gara ma sciupano diverse occasioni. Con questa vittoria, il Foggia si porta a 32 punti in classifica.

La cronaca

Mister Marchionni, con il consueto 3-5-2, schiera in campo: Fumagalli tra i pali; in difesa Gavazzi (K), Germinio e Galeotafiore; a metà campo Vitale, Kalombo, Di Jenno, Salvi e Curcio; in attacco D’Andrea e Dell’Agnello. Nei primi minuti di gara, i padroni di casa mostrano una latente incertezza. Al 6’ arriva la prima azione insidiosa dei rossoneri, protagonista Dell’Agnello. All’8’ la risposta della Casertana non si fa attendere ma Fumagalli risponde presente. Al 14’ D’Andrea, al culmine di una bella ripartenza degli uomini di Marchionni, calcia dal limite dell’area ma il portiere respinge. La partita si sblocca al 15’: traversone di Curcio per D’Andrea che, di testa, va in gol. I satanelli, galvanizzati, dominano il primo tempo. Al 31’ Avella si oppone a Curcio che va vicinissimo al secondo gol. Negli ultimi dieci minuti i rossoneri assediano l’area avversaria. Al 40’ strepitoso contropiede del Foggia ma Avella si oppone, nuovamente, a Dell’Agnello. La Casertana non riesce a reagire e soccombe. Termina 1-0 la prima frazione di gioco.
Nella ripresa diverse occasioni sciupate dai padroni di casa. Al 49’ il Foggia va vicinissimo al gol del doppio vantaggio. Al 73’ è la Casertana a preoccupare l’area rossonera. Al 91’ Fumagalli, nella mischia, salva il risultato. Al 93’ rosso diretto per Buschiazzo e la Casertana finisce in dieci uomini. Termina 1-0 allo “Zaccheria”.



In questo articolo:


Change privacy settings