“Il mio locale è un posto sicuro”. I ristoratori in piazza chiedono di tornare a lavorare: “Nostro diritto ripartire come hanno fatto gli altri”

La protesta dei titolari dei locali dei 5 reali siti, scesi in strada a Orta Nova per urlare il proprio dissenso rispetto agli ultimi decreti governativi

“Il mio locale è un posto sicuro”. Con questo slogan, i ristoratori dei 5 Reali Siti sono scesi in piazza a Orta Nova per manifestare contro gli ultimi decreti del Governo Conte. “Vogliamo tornare a lavorare a pieno regime come tutte le altre attività commerciali. Anche noi abbiamo diritto a ripartire”. Secondo i manifestanti, non ci sarebbe alcun rischio: “Rispettiamo normative igienico-sanitarie e rispettiamo gli orari”. La richiesta, così come quella dei colleghi di Foggia, è quella di restare aperti almeno fino alle 22.

Questo il commento del sindaco ortese, Mimmo Lasorsa: “Questa mattina c’è stata una protesta pacifica da parte dei ristoratori ortesi. Con grande spirito di collaborazione abbiamo ascoltato le loro problematiche e le loro richieste, garantendo il massimo impegno, nei nostri limiti, per poter esaudirle. Sono mesi complicatissimi per l’economia del nostro paese e siamo convinti che il settore della ristorazione sia stato quello più massacrato. Perciò non possiamo che garantire massima solidarietà e collaborazione a tutti e tutte coloro che stanno affrontando questo periodo. Con la promessa che porteremo le loro istanze anche nei piani più alti, confrontandoci anche con gli altri sindaci dei territori limitrofi, affinché nessuno possa sentirsi solo”.





Change privacy settings