Ristoratori foggiani chiedono apertura fino alle 22: “Abbiamo avuto perdite che sfiorano l’80%”. Consegnata lettera al prefetto

“Siamo al collasso. Chiediamo la motivazione per cui a pranzo, nelle zone gialle, possiamo rimanere aperti e la sera no”

Una delegazione di ristoratori foggiani ha consegnato questa mattina una lettera al prefetto Raffaele Grassi con la quale chiedono di poter rimanere aperti al pubblico fino alle 22. Foggia, così come il resto della Puglia, si trova in zona gialla fino al 15 gennaio, pertanto ai ristoratori è consentita l’apertura al pubblico fino alle ore 18 mentre l’asporto fino alle 22. I ristoratori attendono risposte entro venerdì 15 gennaio, in caso contrario annunciano che, “se rimarremo zona gialla, apriremo le nostre attività anche la sera fino alle 22, rispettando tutte le norme emanate dal Governo centrale e garantendo la tutela della salute pubblica”.
“Siamo al collasso – spiega Rino Buonpensiero, portavoce della categoria a Foggia – abbiamo avuto perdite che sfiorano l’80% soprattutto in questo periodo natalizio. Con questa lettera, consegnata a tutti i prefetti di Italia anche da colleghi di altre regioni gialle, chiediamo la motivazione per cui a pranzo, nelle zone gialle, possiamo rimanere aperti e la sera no, sempre osservando tutte le norme di sicurezza”. (fonte gazzetta del mezzogiorno)





Change privacy settings