Piemontese si gode la vicepresidenza: “Quello che succederà da ora in avanti è nelle nostre mani”

Il politico del Pd: “Sarò più impegnato di prima al servizio della Puglia e di tutti i pugliesi”

Il politico foggiano, Raffaele Piemontese ha affidato ai social il suo commento dopo l’assegnazione dell’incarico di vicepresidente della Regione Puglia. Una grande soddisfazione per tutta la comunità. Ad esultare è soprattutto il Pd, in particolare a Foggia e Monte Sant’Angelo, la città dell’Arcangelo a cui Piemontese è molto legato.

“Il presidente Michele Emiliano mi ha delegato a essere il vicepresidente della Regione Puglia e l’assessore al Bilancio, alla Programmazione unitaria, alle Infrastrutture e allo Sport per Tutti – scrive Piemontese -. A Michele sono legato da un autentico rapporto di amicizia e di affetto personali perché, con lui, sono cresciuto politicamente e umanamente.
La sua scelta di affiancarlo come vicepresidente è un atto di fiducia di particolare valore e significato, per un uomo politico dalle forti relazioni popolari e istituzionali come è il presidente Emiliano. Ma, al di là delle valutazioni sulle qualità politiche e personali, è una scelta precisa: valorizza un territorio, quello della provincia di Foggia, che ha voglia di crescere, che ha bravi sindaci e amministratori locali, lavoratori, professionisti e imprenditori seri e impegnati, ragazze e ragazzi che rendono ricche e stimolanti le comunità scolastiche e l’università, risorse naturali e culturali di grande rilevanza.
Naturalmente sarò più impegnato di prima al servizio della Puglia e di tutti i pugliesi e so che, oggi più che mai, le maggiori responsabilità politiche e di governo corrispondono a una domanda di concretezza ed efficienza delle azioni pubbliche, chiamate a essere all’altezza dei tempi straordinariamente impegnativi quali quelli che stiamo attraversando.
Lascio la delega alle Politiche giovanili, con cui ho potuto sperimentarmi nell’ideazione e nel lancio di “PIN – Pugliesi Innovativi” che tanto successo ha avuto e tante energie giovanili ha liberato, consentendo di creare imprese con cui mille ragazzi pugliesi, oggi, lavorano con la propria idea.
Proprio l’esperienza fatta con le politiche giovanili, dove più urgente si avverte lo slancio verso il futuro, raccolgo oggi per alzare la sfida a un livello più ambizioso per me e per tutta la Puglia.
Quello che succederà da ora in avanti è nelle nostre mani”, conclude Piemontese.





Change privacy settings