Giacomo Forte nuovo commissario straordinario della Asp “Smar” di Manfredonia. Cita Turati: “Sarà casa di vetro”

La Asp “S.M.A.R.” di Manfredonia ha un nuovo commissario straordinario. La nomina di Giacomo Forte è stata formalizzata oggi, con la pubblicazione nel bollettino ufficiale della Regione Puglia. L’incarico durerà sei mesi, e sarà prorogabile una sola volta. Succede a Marco Preverin. Forte arriva dalla sanità privata, dove ha ottenuto diversi risultati di rilievo, tra i quali spicca l’accreditamento internazionale JCI del centro di riabilitazione d’eccellenza “Gli Angeli” di Padre Pio.

La ‘mission’ di mandato è stata già sintetizzata con le parole di Filippo Turati: “Dove un superiore pubblico interesse non imponga un momentaneo segreto, la casa dell’amministrazione dovrebbe essere di vetro”. L’incarico sarà ancora una volta finalizzato al risanamento economico e alla riorganizzazione aziendale, così come riportato negli atti:

“Permane la necessità di completare il risanamento economico dell’Ente, la necessità di valorizzare il patrimonio immobiliare dell’Ente ad oggi sottoutilizzato oltre che la necessità di giungere alla riduzione, nell’alveo di una dimensione fisiologica, del contenzioso dell’Ente. Appare necessario portare a compimento le procedure finalizzate alla riduzione delle spese per il personale dipendente”. Alla base della complessità dell’incarico c’è l’obiettivo di concludere l’attività di rilancio a fronte di uno squilibrio finanziario persistente.

I problemi delle due ex Ipab “Anna Rizzi” e “Santa Maria della Stella” hanno radici lontane. Nel 2014, è stato disposto il commissariamento per risanare l’azienda dopo le reiterate ed acclarate violazioni di legge. Da allora, tra dimissioni e scadenze, si sono susseguiti tre commissari straordinari. Ma il processo di risanamento non è ancora concluso.