Una “mina antinave” trovata a Vieste. Ordigno disinnescato dagli artificieri dell’Esercito

Fatta brillare dagli artificieri dell’11esimo reggimento genio guastatori di Foggia e del gruppo operativo subacquei della marina di Taranto, una mina antinave risalente alla seconda guerra mondiale, rinvenuta a Vieste lo scorso 31 luglio.

La mina del tipo Torpedine 1928\125t era stata rinvenuta sul litorale di Vieste in località Imbarcatoio. Una volta disinnescato e reso inoffensivo dagli artificieri dell’esercito, l’ordigno del diametro di circa un metro e contenente ancora una grossa quantità di esplosivo, è stato affidato agli uomini della Marina che hanno provveduto al successivo brillamento.

Le operazioni, coordinate dalla prefettura di Foggia, si sono svolte senza disagi per la popolazione.



In questo articolo:


Change privacy settings