Controlli, arresti e sanzioni: la polizia rastrella la zona tra San Severo, Apricena e Torremaggiore. Servizi intensificati

Occhio particolare alle zone periferiche delle città, nonché agli esercizi commerciali specie nelle ore serali e notturne. Interventi anche contro i maltrattamenti in famiglia e la prostituzione

In quest’ultimo periodo di luglio, in cui molte persone si recano nelle località balneari e si assiste allo svuotamento della città, i servizi sono stati finalizzati alla repressione e prevenzione dei reati di carattere predatorio, in particolar modo i furti e le truffe. 

I servizi si sono concentrati nei comuni di San Severo, Apricena e Torremaggiore e hanno visto la partecipazione degli agenti del commissariato di polizia e del Reparto prevenzione Crimine, occhio particolare alle zone periferiche delle città, nonché agli esercizi commerciali specie nelle ore serali e notturne. 

Sono stati conseguiti i seguenti risultati: 998 persone controllate; 52 controlli a pregiudicati; 19 controlli a cittadini stranieri; una persona deferita; 7 perquisizioni personali; 36 posti di controllo; 15 infrazioni al codice della strada; 6 infrazioni per mancanza di copertura assicurativa; 5 carte di circolazione ritirate; 7sequestri amministrativi; un fermo amministrativo e una denuncia per detenzione droga per uso proprio.

Inoltre, lo scorso 22 luglio, la polizia ha denunciato in stato di libertà T.G. classe 1982 per il reato di ricettazione autovettura risultata provento di furto.

A seguito di attività di indagine, personale della squadra polizia anticrimine ha notificato due misure cautelari del divieto di avvicinamento e allontanamento dalla casa familiare a persone accusate dei reati di maltrattamento in famiglia e atti persecutori.

Personale ufficio misure di prevenzione ha tratto in arresto C.S., classe 1989, in ottemperanza ad un ordine di esecuzione per l’applicazione della detenzione domiciliare.

Personale della volante ha recuperato tre vetture precedentemente provento di furto e restituite ai legittimi proprietari. 

Infine, sono stati effettuati servizi congiunti antiprostituzione sulla statale 16 con 4 sanzioni amministrative contestate ai sensi dell’ordinanza comunale 162 del 9 agosto 2019.





Change privacy settings