Ragazzi in missione per ripulire il Gargano, ma è tosta. “Servono più braccia, più cuori e tanto senso civico”

Volontari uniti per ripulire il Gargano. Una sfida tutt’altro che semplice data la presenza massiccia di rifiuti lungo tutto il promontorio. Ma un gruppo di ragazzi non demorde e sui social raccontano: “Seconda ma non ultima giornata ecologica sul sentiero per Pulsano. Non siamo ancora riusciti a portare a termine ‘Pulsano Pulita 2020’, servono più braccia, più cuori e tanto altro desiderio di senso civico”.

I ragazzi sono partiti in missione a bordo di una navetta concessa gentilmente dall’ASD Nuovo Basket Monte per raggiungere l’Abbazia di Pulsano. A disposizione attrezzi vari per la raccolta dell’immondizia, forniti dall’azienda “Tecneco” di Monte Sant’Angelo.

“Purtroppo – spiegano i ragazzi di ‘Arte sul Monte’ – nelle due giornate di pulizie abbiamo trovato una quantità enorme di rifiuti: centinaia di bottiglie di vetro, di plastica, scatole di alluminio, pacchetti di sigarette, ma anche elettrodomestici, sedili di auto, pezzi di sanitari. Crediamo sia urgente e necessario e per questo chiediamo al Comune di predisporre delle fototrappole per poter individuare gli autori di questi comportamenti incivili e di destinare le somme ricavate dalle sanzioni a progetti culturali e di tutela ambientale”.

“Oltre ai volontari abbiamo avuto il piacere di conoscere ed essere supportati da due camminatori che in questi giorni sono a Monte Sant’Angelo. Provengono dalla Germania e assieme a due amici a quattro zampe hanno colto subito l’iniziativa a rendere più pulita la nostra zona. Che grande gesto d’amore. Vero? Nei prossimi giorni torneremo nuovamente sul posto. Chi fosse interessato può contattarci”. Pagina Facebook, “Arte sul Monte”.



In questo articolo:


Change privacy settings