“Essere utili ci rende migliori, noi ci siamo sempre”. Quarto appuntamento con #andratuttobene del CSV Foggia

Nuovo video messaggio con i volontari di Capitanata, operativi nell’emergenza sanitaria. Da Tur 27 a Misericordia di Foggia, fino ad Aficionados: l’invito è quello di coltivare la speranza

È online la quarta puntata di #andratuttobene, il format del CSV Foggia che racconta, con video messaggi, l’attività del volontariato di Capitanata nell’emergenza sanitaria.

Il nuovo appuntamento si apre con la testimonianza dell’associazione di Protezione Civile Tur 27 di Monte Sant’Angelo. I volontari stanno sostenendo la popolazione per l’acquisto di beni di prima necessità e farmaci, con consegna a domicilio. È possibile chiedere aiuto, per questo e altri servizi, chiamando il numero 0884.562858. 

Il video messaggio prosegue con i volontari della Misericordia di Foggia, attivi su più fronti dall’inizio dell’emergenza. “Dovevamo fare qualcosa di utile per chi ha bisogno – spiegano – perché abbiamo i nostri concittadini nel cuore. Con un po’ di stoffa e tanto amore abbiamo confezionato mascherine per chi ne era sprovvisto. Essere utili ci rende migliori: noi ci siamo sempre”.

Saluti finali affidati all’associazione Aficionados di Sannicandro Garganico. “Non bisogna mai perdere la speranza, ma esattamente cos’è la speranza?”, si chiede un giovane volontario. “Il fatto che andrà tutto bene? E se così non fosse, e se non andrà tutto bene? Ecco perché noi abbiamo riposto la nostra speranza in colui che ha già vinto le epidemie e tutte le guerre, morto 2000 anni fa su una croce. Ecco perché vi salutiamo con la frase di un grande autore del ‘900, Chesterton: ‘gli uomini segnati dalla croce di Cristo vanno lieti nel buio’”. 

“Il successo di questa iniziativa – sottolineano dal CSV Foggia – ci conferma l’importanza di raccontare il bene anche nei periodi più bui, con semplicità. È fondamentale diffondere le piccole, buone notizie”.





Change privacy settings