Coronavirus: in Puglia controlli e misure di allerta, nessun nuovo sospetto. Task force regionale dopo i casi in Veneto e Lombardia

A breve sarà fatto un punto della situazione per valutare eventuali ulteriori interventi preventivi alla luce di quanto sta succedendo nel nord Italia. Negative le analisi sui sospetti pugliesi

I controlli negli aeroporti di Bari e Brindisi e le misure di allerta nei pronto soccorso e in tutti i presidi sanitari pugliesi contro l’eventuale diffusione del coronavirus n-19 restano operativi come da protocollo, ma in Puglia non ci sono nuovi casi sospetti da più di dieci giorni. A rilevarlo è l’agenzia Ansa. Quelli sospetti sono tutti fino ad ora risultati negativi al virus.

Dal 23 gennaio al 12 febbraio sono stati sei i pazienti ricoverati nel reparto di malattia infettive del Policlinico di Bari perché presentavano sintomi sovrapponibili a quelli del coronavirus ed erano stati a contatto con i territori del focolaio, in Cina. Per tutti, gli accertamenti diagnostici, eseguiti prima nella struttura ospedaliera barese e poi all’istituto Spallanzani di Roma, hanno poi escluso la positività al virus. La prossima settimana, lunedì o martedì, tornerà a riunirsi la task force regionale costituita nelle scorse settimane sulla questione coronavirus, per fare il punto sulla situazione e valutare eventuali ulteriori misure preventive alla luce dei casi accertati in Lombardia e Veneto.

Ricevi gratuitamente le notizie sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come



In questo articolo:


Change privacy settings