Rivoluzione Don Uva, riconvertito ex manicomio di Foggia e Bisceglie. “Risultato storico”

L’ufficialità della riconversione verrà annunciata in quella occasione, a Bisceglie, direttamente dal presidente della Regione Puglia Michele Emiliano

“Il 2020 si aprirà con i migliori auspici. Il 16 gennaio ci sarà un evento di portata eccezionale, la riconversione dei nostri Istituti Ortofrenici di Bisceglie e Foggia in nuovi setting assistenziali più qualificati e qualificanti“. Lo annuncia l’amministratore delegato di Universo Salute Opera Don Uva, Paolo Telesforo.

L’ufficialità della riconversione verrà annunciata in quella occasione, a Bisceglie, direttamente dal presidente della Regione Puglia Michele Emiliano. “Questo storico risultato – commenta Telesforo – garantisce la continuità lavorativa per tutti i dipendenti dell’ex istituto e comporterà il nostro rinnovato impegno per migliorare la qualità del servizio adeguandolo ai nuovi standard che andremo a predisporre. Quasi tutte le aree saranno coinvolte in questo processo di riconversione, da quella extra ospedaliera a quella tecnica per i necessari sviluppi ed adeguamento”.

Nel corso dei primi mesi del 2020, inoltre verranno implementati i progetti di innovazione tecnologica grazie alle applicazioni “proprietarie” create dalla startup guidata da Luca Vigilante: “Mychech” e “Mypatient”. La prima app consente agli incaricati dei controlli e al personale infermieristico di fare segnalazioni in tempo reale e di poter seguire il problem solving in ogni sua fase fino alla sua completa risoluzione; La seconda app, funzionerà con appositi totem installati in ogni edificio, e si affiancherà ai questionari di customer satisfation per permettere ai pazienti, in anonimato, di fare segnalazioni e valutazioni sui servizi offerti da Universo Salute.

“Insomma – conclude l’ad con un messaggio ai dipendenti – il nuovo anno sarà ricco di novità ma anche di impegni per cui vi invito a dare sempre il massimo per ottenere quei risultati che non sono solo una salvaguardia di sicurezza, ma che si ripercuotono anche sulla gratificazione morale e materiale di far parte di una macchina efficiente che non si ferma di fronte a nessun ostacolo ma lo supera grazie all’aiuto di tutti, grazie all’aiuto di questa squadra che ogni giorno che passa imparo a conoscere ed apprezzare di più”.





Change privacy settings