Rifiuti, Orta Nova si affida a Tecneco per il dopo Sia. “Differenziata pronta a partire”

“A seguito della fase emergenziale dentro cui il nostro comune si è ritrovato a causa della mancata raccolta dei rifiuti, abbiamo emesso un’ordinanza sindacale attraverso la quale abbiamo delegato la società ‘Tecneco’ per il sopracitato servizio. L’ordinanza avrà una durata di 6 mesi, con l’opzione di rinnovare per altri 6 mesi. Il tutto verrà fatto senza compiere alcuna variazione di bilancio, quindi senza alcun tipo di aumento della Tari”.

Lo dichiara il sindaco di Orta Nova, Mimmo Lasorsa. “In virtù di questo è importante spiegare a tutti i cittadini cosa è accaduto in questo periodo. Sono stati giorni molto intensi in quanto subito dopo l’interruzione del servizio di raccolta dei rifiuti nell’intero Aro, la soluzione che avevamo progettato con gli altri comuni limitrofi era quella di affidarci temporaneamente ad una ditta privata che non ci facesse ritrovare in una fase di emergenza totale. La proposta che ci è pervenuta era quella della società ‘Teknoservice’, società privata piemontese. Perché abbiamo deciso di non firmare un’ordinanza che delegasse quest’ultima al servizio di raccolta dei rifiuti? Perché la condicio sine qua non che è emersa, è che dovevamo ritoccare il Pef prevedendo un ulteriore aumento del 30% della tassa sui rifiuti. Una cosa che abbiamo ritenuto inaccettabile fin dall’inizio e contro la quale ci siamo fermamente opposti”.

“Con l’ordinanza emanata – conclude -, il servizio di raccolta dei rifiuti partirà il 24 dicembre; inoltre sarà previsto l’inizio della raccolta differenziata (porta a porta) a partire dai prossimi mesi. Proprio per questo nelle prossime settimane continuerà la distribuzione dei kit”.





Change privacy settings