Nel Foggiano l’albero di Natale fatto all’uncinetto. Città aderiscono al progetto “Un filo che unisce…”

Associazioni e gruppi hanno creato un legame unico fondato su creatività, manualità e amicizia

L’albero più famoso d’Italia realizzato all’uncinetto a Trivento (foto sopra) che nel 2018 ha fatto impazzire il web è stato ricreato e verrà esposto durante le festività natalizie del 2019 anche in Puglia. Precisamente a Barletta, Lucera e Poggio Imperiale. Lo riporta la Gazzetta del Mezzogiorno.

Le città hanno aderito al progetto ‘Un filo che Unisce da Trivento A…’ insieme ad altre 35 città italiane e 3 città estere Genk (Belgio), Mora (Svezia) e Nova Prata, Rio Grande do Sul (Brasile).

Alto ben 6 metri e formato da oltre 1300 granny square è stato considerato l’albero più bello del 2018. Grazie ai social, ha fatto il giro del mondo, suscitando molta curiosità e ha garantito una presenza massiccia di turisti a Trivento, ormai denominata la ‘Città dell’Uncinetto’. Una novità importante di questo 2019 è l’evento ideato da Lucia Santorelli ‘Un filo che Unisce da Trivento A…’ – si legge ancora sulla Gazzetta – che prevede la realizzazione, oltre all’Albero di Trivento in Molise a cura dell’Associazione ‘Un filo che Unisce’, di altri 36 alberi gemelli all’uncinetto sparsi in tutta Italia, a Genk (Belgio), Mora (Svezia) e Nova Prata, Rio Grande do Sul (Brasile).

Tantissime le associazioni, i gruppi e le persone che si sono unite a questo filo virtuale, realizzando il proprio Albero ad Uncinetto hanno creato un legame unico fondato sulla creatività, manualità e amicizia.